domenica 1 novembre 2009

Che cosa scrivevo un anno fa sul notiziario del Comune di dicembre 2008

Cari concittadini,
con l’occasione dell’uscita di questo notiziario desidero illustrarVi le proposte presentate dal nostro gruppo consiliare. Nel mese di settembre ho presentato una domanda d’attualità volta a premiare con dei finanziamenti ad hoc quelle società che permettono a tutti i bambini, in particolare ai figli di famiglie numerose, di praticare attività sportive. Ho poi sollecitato l’AMR per fornire di seggiolino porta bambini le biciclette site nel parcheggio interrato di Via Manzoni ed utilizzabili gratuitamente dal cittadino. Mi sono inoltre occupato della salute dei roveretani, in particolare chiedendo dati relativi alle PM10 e all’inquinamento elettromagnetico e l’eventuale diffusione di malattie correlate a queste fonti inquinanti, chiedendomi inoltre se esiste un legame anche con le nascite di bambini prematuri in Vallagarina. Abbiamo presentato una mozione contro l’utilizzo degli OGM in agricoltura e la valorizzazione delle colture tradizionali e biologiche. Anche quest’anno insisteremo per creare un assetto tariffario per le famiglie numerose per il pagamento delle tasse sui rifiuti, gas ed acqua. Ho poi scritto al Senatore Cristano De Eccher per permettere l’apertura domenicale del Sacrario Militare di Castel Dante (Ossario), interessando anche il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, facendo stanziare da parte del Ministero circa settemila euro per il servizio di vigilanza prestato dalle associazioni d’arma. In occasione della ristrutturazione della Casa Depero, ho fatto presente all’Amministrazione che si è persa la possibilità di realizzare una circolarità di flussi vitale per il centro storico, creando un’entrata ed un’uscita (a scelta) in Via della Terra e in Via Portici. Ho poi presentato un’interrogazione sulla raccolta nei cassonetti gialli degli indumenti usati, chiedendo di eliminarli in quanto pericolosi e poco efficaci dal momento che tante persone svuotano il cassonetto, prelevano gli abiti che gradiscono e abbandonano gli altri sulla strada. Questo non solo nuoce al decoro della città, ma anche rende inutilizzabili per altri gli indumenti lasciati alle intemperie. Ho quindi richiesto di affidare la raccolta ad una stazione mobile con orari e luoghi fissi.
Nel corso del mese di ottobre abbiamo presentato una mozione per la ricerca d’interventi per contrastare la prostituzione su strada tutelando la sicurezza urbana, prevedendo altresì ulteriori misure di assistenza sociale a favore di chi si ritrova ad esercitare tale attività perché spinta dal bisogno economico o perché sfruttata da terzi, attivando anche un numero anti-tratta presso l’assessorato alle Politiche Sociali. Sono soddisfatto che l’Amministrazione Comunale abbia accolto la richiesta di estendere l’orario di apertura della Biblioteca Civica la domenica mattina, auspicandomi che il nuovo orario trovi la continuità che merita. Pur apprezzando il neo-assessore Zuccatti, credo che la sua proposta di affidare lo studio della viabilità cittadina alle scuole guida non sia sufficiente: è necessario, secondo me, uno studio specifico da parte di personale esperto, anche in collaborazione con istituti tecnici, università o altro, dei flussi viari per determinare una pianificazione razionale della viabilità cittadina ed extraurbana. Coinvolgendo tutti i consiglieri del centro destra, abbiamo poi presentato una mozione per fornire un aiuto alle famiglie nel momento in cui nascono dei figli, stipulando da subito in via sperimentale un accordo con le farmacie comunali e in seguito con quelle private per la creazione di una baby-card che consenta di accedere ad informazioni e agevolazioni almeno durante il primo anno di vita del neonato, considerando nel prossimo bilancio l’attuazione del progetto Family Card. Come gruppo è stata presentata una mozione per l’adozione di misure finalizzate a contrastare il carovita in città, concordando con le associazioni dei commercianti delle misure volte a ridurre l’impatto sociale del caro-vita e verificando la possibilità di istituire la settimana della convenienza ogni fine mese, durante la quale si potrebbe individuare un paniere di prodotti di prima necessità da vendere a prezzo scontato, promuovendo tale iniziative mediante una campagna informativa adeguata. Mi sono attivato anche per sapere i tempi di realizzazione delle nuove strutture scolastiche (l’Asilo Nido “Borgo Sacco”, il Polo d’Infanzia di Via Udine, la Scuola dell’Infanzia di Via Chiocchetti ed una eventuale nuova struttura a Marco), chiedendo inoltre le motivazioni per cui molti bambini, appartenenti soprattutto al ceto medio, non sono stati accolti negli Asili. Nella prossima Commissione Politiche Sociali richiederò di riservare un'area del cimitero ai feti abortivi, anziché gettarli nella spazzatura: tale proposta nasce dal grande rispetto che nutro per la vita dei nascituri e per le difficili scelte a cui molto spesso le madri sono costrette. Credo che permettere ad una madre, se lo desidera, di sapere che il frutto, seppure abortito, della sua gravidanza non è stato gettato con una garza o altro, ma ha trovato una sepoltura dignitosa, possa essere motivo di grande conforto anche con il passare degli anni. Per questo anzi ritengo che la stessa possibilità dovrebbe essere offerta anche per i feti abortiti spontaneamente, che finora a quanto mi risulta sono smaltiti con i rifiuti dell'ospedale.
A novembre, in occasione della commemorazione dei caduti, ho richiesto che il gonfalone comunale venisse sostituito, poiché la struttura mi sembra pesante e i colori sono ormai sbiaditi, preservando così la dignità cittadina. Mi sono attivato inoltre perché venga ristrutturato il Mausoleo del Cimitero di Santa Maria, ritenuto ormai inagibile, considerato che è uno dei luoghi simbolo della città e delle distruzioni patite durante la II° Guerra Mondiale. Con una domanda d’attualità ho sollecitato la partecipazione del Comune al concorso Premio amico della famiglia 2008, finalizzato alla diffusione e alla valorizzazione delle iniziative di particolare significato promosse in materia di politiche familiari. Con la vendita poi di 9.194 mq di terreno ai Lavini alla società Agrofert si vuole far decollare l’attività su scala industriale di bio-compostaggio, senza tener presente che a Rovereto già patiamo gli odori nauseabondi provenienti dal Navicello, contro i quali mi sono più volte esposto; continuerò ad assicurare ancora il mio impegno per cercare di far respirare a tutti un’aria più sana e pulita, cercando di evitare che la nostra città diventi il centro di raccolta dei rifiuti (umido) del nord Italia o quanto meno del Trentino. Da ultimo mi sto occupando per far pervenire a tutti i cittadini i tagliandi aggiornati con l’indicazione precisa del seggio dove votare, evitando così che molte persone vaghino per la città per poter assolvere al proprio diritto di voto.
Questo è ciò che io e il gruppo consiliare abbiamo proposto nell’ultimo trimestre: purtroppo tante richieste non sono state accolte, ma mi auguro comunque che in futuro si possa collaborare con l’Amministrazione in maniera più proficua soprattutto nel rispetto dei cittadini.
Nell’imminenza delle prossime festività natalizie, desidero inoltre augurare a tutti un cristiano e felice Natale, foriero di pace e serenità.